Il Business Model Canvas spiegato in modo semplice e simpatico

Il Business Model Canvas spiegato in modo semplice e simpatico

Come partire con il piede giusto nell’avvio di un nuovo progetto web o business online?
Quali sono gli elementi veramente importanti che dobbiamo considerare?

Vediamo insieme in questo video cos’è il Business Model Canvas e come ci aiuta a realizzare la nostra idea… 💡

Iscriviti al canale! ►

 

Cos’è il Business Model Canvas?

Possiamo considerarlo lo strumento strategico d’eccellenza di Business Design, cioè di progettazione della propria idea di business, che utilizza il linguaggio visuale (schemi e semplificazioni) per creare e sviluppare modelli di business innovativi, utili ed ad alto valore (per l’azienda e per le persone).

Tradotto in pratica, ma lo vedrai meglio nel video, è un framework all’interno del quale sono rappresentati, sotto forma di blocchi, i 9 elementi costitutivi di un’azienda, e come poter operare su ognuno di essi.

Per approfondire leggi anche: Hai un’idea imprenditoriale nel cassetto? Crea il tuo Business Model Canvas

Perché è così efficace?

Perché ti consente di rappresentare visivamente il modo in cui la tua azienda (o l’idea di azienda che stai valutando) crea, distribuisce e raccoglie valore per i propri clienti, obiettivo principale del marketing, ma anche del fare impresa. 

Come si usa il Business Model Canvas?

All’interno del video trovi una simpatica spiegazione di Businessmodelgeneration.com che descrive questo strumento, come si usa e le sue caratteristiche.
Di seguito invece una sintesi delle 9 principali aree di questo strumento.

1. Key Partners (Partner necessari)

Chi sono i tuoi Partner chiave? Chi sono i tuoi fornitori chiave? Quali Risorse chiave stai acquisendo dai partner? Quali Attività chiave svolgono i partner?

Definire e stringere alleanze strategiche con le reti di fornitori e partner risponde alle necessità aziendali di ridurre i costi, diminuire i rischi della concorrenza e acquisire particolari risorse ed attività. Si può trattare di alleanze tra concorrenti (coopetizione), ovvero due concorrenti si accordano per svolgere alcune azioni in comune, oppure fornitori e acquirenti, rivenditori, professionisti.

2. Key Activities (Attività indispensabili)

Quali sono le attività necessarie per il tuo valore offerto? E i tuoi canali di distribuzione (con relativi ricavi e metriche)? Le relazioni con i clienti?
Questo è il blocco in cui verranno inserite le attività strategiche e operative per raggiungere i clienti, mantenerne le relazioni e, ovviamente, generare ricavi.

3. Key Resources (Risorse chiave)

Quali sono le risorse necessarie per offrire il tuo valore e la tua soluzione? Quali i canali di distribuzione?
Le Key Resources sono tutte le risorse chiave di cui un’impresa deve disporre per creare una specifica proposta di valore, per un determinato segmento di clienti, evitando inutili spese.
Le risorse chiave possono essere: Fisiche, Intellettuali, Umane, Finanziarie.

4. Value Proposition (Proposta di valore)

Perchè scegliere proprio la tua soluzione? Cosa ha di unico e distintivo?
Questa è la tua più importante arma o meglio qualità (se vogliamo usare un linguaggio meno bellico) per farti notare dai clienti, per spiccare rispetto agli altri. In questa fase stai facendo ancora delle ipotesi, delle supposizioni che saranno testate e validate solo attraverso il confronto con il cliente ed il mercato. Definisci e modella la tua Proposta di Valore su come risolverai il problema principale che hai individuato.
Le Proposte di Valore possono essere di due tipi:
Quantitative: pongono l’accento sul prezzo o l’efficienza del prodotto-servizio
Qualitative: pongono l’accento sull’esperienza d’uso o i benefici ottenibili

5. Customer Relationship (Relazioni con i clienti)

Che tipo di relazione devi stabilire e mantenere con ognuno dei tuoi segmenti cliente? Quali relazioni hai stabilito?
Come sono integrati con il resto del tuo Business Model? Quanto costano?

Qui è necessario identificare le modalità grazie alle quali si intende mantenere vivo e positivo il rapporto che si è instaurato con i clienti al momento dell’acquisto.  E’ importante costruire una buona “customer experience” post-vendita, possibilmente diversificata per i singoli segmenti di clientela.

6. Canali

Quale strategia di marketing userai e perchè? Come vuoi raggiungere e relazionarti con i tuoi utenti / clienti / evangelist? Quali canali privilegiare e come armonizzarli?
Il mio consiglio in questo caso è sviluppare una buona strategia di Inbound Marketing. Instaura fin da subito delle relazioni con il tuo pubblico. Costruisci un percorso per avvicinare, raggiungere, deliziare e poi acquisire i clienti. Definisci i canali migliori e più efficaci per il tuo Funnel (a partire dal Blog o dai Social Network fino all’Email Marketing). Pensa Mobile First e pianifica campagne Data-driven. E fallo prima possibile, su un segmento ben individuato e sempre a partire da un MVP (Minimum Viable Product).

7. Segmenti di mercato (Clienti e Utenti)

A quali segmenti di mercato ti rivolgi? Chi è il tuo cliente ideale? Quali sono i tuoi principali clienti?
Raggruppali per categoria, crea le tue Marketing Personas, facendo attenzione a distinguere tra Cliente (colui che paga) e Utente (colui che usa il servizio, lo prova oppure è incuriosito, ma ancora non paga). Per fare un esempio: offri un servizio a pagamento online con abbonamento, i tuoi utenti sono coloro che si sono registrati alla versione di prova gratuita, mentre i tuoi clienti sono solo quella piccola fetta che ha acquistato il servizio (utenti che hanno effettuato una conversione).

8. Struttura dei Costi (Attività, Risorse e Partner)

Di cosa hai bisogno per realizzare la soluzione? Quali attività e risorse sono necessarie per partire e per testare il tuo MVP? Con quali priorità?
Qui devi iniziare a stimare i tuoi costi e per quanto tempo potrai sostenerli prima di generare dei ricavi. Gli aspetti da valutare e prendere in considerazione sono molti: Budget / Investimenti; Risorse materiali e Risorse umane dedicate; Partner e Consulenti; Formazione e sviluppo del Know How…

9. Flussi di Entrate

Quale sarà la tua strategia commerciale? Quale sarà la fonte di guadagno e la tua marginalità? Il tuo fatturato previsto?
Il prezzo fa parte del tuo prodotto e nel momento in cui definisci il prezzo del tuo prodotto / servizio stai già segmentando il tuo pubblico e selezionando la clientela. Il prezzo influisce sempre sul posizionamento del tuo prodotto o servizio.

 

Scopri come Validare la TUA nuova Idea di Business con il metodo Lean Design Sprint

E generare subito NUOVI Clienti Profilati e Fatturato con il supporto dell’Online… in 45 giorni o meno.

————————————————————

Libri consigliati:

📚 Creare modelli di business. Un manuale pratico ed efficace per ispirare chi deve creare o innovare un modello di business di Alexander Osterwalder (in italiano)

 

Comments:1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi un metodo per lanciare la tua Attività senza rischi?

Scopri come Scegliere, Realizzare e Validare la TUA nuova Idea di Business nel più breve tempo possibile, prima di lanciarla sul mercato ed iniziare impegnative e costose attività di Marketing.

LEAN DESIGN SPRINT: Dall'IDEA alla VALIDAZIONE in 5 STEP

Il Training Gratuito ti aspetta dall’altra parte...